Radio Personalizzata realizza Radio EXPO

COMUNICATO STAMPA INVIATO DA RADIOPERSONALIZZATA.IT

Argomento: Radio per EXPO Milano 2015

La prima ed unica radio dedicata all’Esposizione Universale di Milano 2015.
Dal primo maggio Expo Milano 2015 ha un canale radiofonico completamente dedicato: Radio Expo.
Cominceranno il primo maggio 2015 le trasmissioni di Radio Expo, la prima ed unica radio realizzata e dedicata all’Esposizione Universale di Milano 2015. Un canale di informazione sempre aperto ed aggiornato in tempo reale. Notizie, collegamenti, Live Show musicali, appuntamenti ed ultim’ora, 24 ore su 24, dai padiglioni di Expo 2015.
La radio trasmetterà in lingua inglese ed italiana. Il sito che ospiterà la radio, permetterà agli utenti di tutto il mondo di ascoltare le trasmissioni in sincrono con il proprio fuso orario.
Un cast di voci italiane ed inglesi eccezionale, capitanate e coordinate da Enrico Tagliaferri (voce storica di RTL, Radio Cuore ed altri network), direttore artistico del progetto. La curatissima programmazione musicale tematica sarà affidata a Riccardo Laborante (ex Radio 105). La direzione giornalistica, sarà affidata a Giulio Allerino. La gestione live ed eventi sarà a cura dalla società Audiodress.
La produzione dell’intero progetto Radio Expo è del gruppo Radio Personalizzata, leader europeo nella produzione di In Store Radio e Branding Radio.
Per collegarsi al portale ed ascoltare Radio Expo:
http://expo2015.radiopersonalizzata.it
Su Facebook:
https://www.facebook.com/radioexpo2015
Ufficio Stampa NRG Records
info@radiopersonalizzata.it
http://www.radiopersonalizzata.it
Phone (+39) 02 87188361

Intervista a Davide Martello di Radio Sardegna Web

Radio Sardegna Web (canale 9 del Web Radiocomando) è un’emittente radiofonica su Internet raggiungibile al sito www.radiosardegnaweb.com. Oggi ho intervistato Davide Martello, station manager dell’emittente e, soprattutto, un amico.

Gli ho posto alcune domande sul ruolo di radio sardegna web per il popolo sardo nel mondo.

Qual è il ruolo di Radio Sardegna Web nei confronti dei sardi all’estero?

Radio Sardegna Web vuole collocarsi come Ponte di collegamento tra realtà molto differenti tra loro unite dall’elemento comune rappresentato dalle stesse persone, di comuni origini, che per varie vicissitudini ora le vivono direttamente. Siamo un team di giovani lavoratori nel campo della comunicazione, abbiamo deciso di mettere insieme tutte le nostre esperienze partendo da una base comune: il bisogno di comunicare e far conoscere la realtà che ci circonda. Sfruttando tutto il potenziale che il web racchiude, la webradiofonia, per come la intendiamo noi, diviene quindi un sistema pratico e immediato per offrire e ricevere informazione, conoscere meglio le realtà sociali, culturali che ci circondano ma senza che le grandi distanze fisiche rappresentino più un problema. Radio Sardegna Web vuole quindi divenire sia un ponte di collegamento che una cassa di risonanza per tutto questo, rivolgendosi principalmente ad un pubblico di italiani, Sardi, non più residenti in Sardegna ma ancora fortemente legati a questo territorio, aprendo anche a chi dalla Sardegna vorrebbe trovare la propria strada personale all’estero. In questi anni di crisi, l’Italia è diventata il territorio che meglio rappresenta questa volontà d’esodo alla ricerca di un futuro, ma non possiamo di certo esimerci dal raccontare il tutto partendo dalle nostre esperienze dirette e quindi prendendo in esame la nostra Isola , la Sardegna, facendo di essa un punto d’appoggio per discutere di tutti gli argomenti che, interfacciandosi con immigrazione ed emigrazione, includono anche il resto della Nazione.

 

Come pensate che la web radio possa aiutare i sardi all’estero?

Radio Sardegna web è pensata con l’obiettivo di abbattere i muri che la trasmissione su frequenze FM ha per sua natura. Internet infatti permette una comunicazione di tipo globale, accessibile a tutti con dispositivi sempre più avanzati e, in questo nuovo mondo in continua evoluzione, la radiofonia può trovare un terreno fertile per espandersi e offrire maggiori servizi. La webradio di base ha il pregio dell’immediatezza d’intervento, è il media che permette realmente all’utente di partecipare praticamente alla realizzazione dei contenuti e di essere realmente protagonista. In Italia credo che in pochi vedano la webradio con lo stesso sguardo con cui la vediamo noi, ed in ancora più pochi siano interessati a prendere davvero le distanze dalla radiofonia tradizionale e di questo ci dispiace tantissimo da un lato, ma dall’altro rafforza la nostra volontà a voler tentare una strada differente. Questa sensazione di completezza ed estremo potenziale del mezzo si rafforza ogni giorno di più e i riscontri che volevamo ottenere sono arrivati con largo anticipo.

 

Come descriveresti questi primi due mesi di attività?

Assolutamente soddisfacenti! 15 Artisti “Trasparenti” che sono entrati a far parte del nostro roaster e che rispecchiano pienamente lo spirito del nostro progetto, tra questi una band ISRAELIANA blues e una giovanissima e bravissima cantante IRLANDESE folk country, contatti di collaborazione diretta con vari circoli di Sardi all’estero tra cui ovviamente Germania, Spagna, Giappone, Francia e Svizzera, uno staff di fautori di progetto che da 6 persone è passato ad 11, credibilità d’intento del progetto confermata in toto grazie anche alle controprove come le lettere pervenuteci dal Consolato Tedesco e l’interesse dell’ente radiotelevisivo pubblico tedesco WDR (Westdeutscher Rundfunk Köln) nell’ambito del canale internazionale Funkhaus Europa. Attualmente stiamo lavorando per una nostra ascoltatrice in Argentina che è in ricerca delle sue origini Sarde e, nonostante si parli del 1900, a breve renderemo pubblico quanto trovato ed è tutto molto bello! Ma bisogna essere onesti, quindi, questi primi mesi di attività, posso definirli anche Faticosi? Decisamente si, mantenendo dei regimi d’ufficio e gestendo il tutto quotidianamente è normalissimo stancarsi fare radio di certo non vuol dire limitarsi a spendere cifre assurde in attrezzature, avere studi da capogiro e comprare jingle e programmi con le ultime hit musicali trite e ritrite. Serve anche altro come spaccarsi la schiena cercando di creare una linea editoriale coerente, mantenere coerenza sempre e creare contenuti originali, serve essere presente in tutto e per tutto e serve sino ad un certo punto perchè poi, i risultati, quelli veri e non le cifre millantate, possono arrivare solo col tempo. E non è detto che arrivino nemmeno allora.

 

Sviluppi futuri del progetto?

Quelli programmati sono gli stessi di partenza, quindi cercare di affermarsi il più possibile, mantenendo gli impegni presi e incrementando il più possibile il raggio d’azione. L’ottenimento di questo passa per molteplici vie, come quella multimediale che comprende un utilizzo sempre maggiore del nostro sito www.radiosardegnaweb.com e dei canali social, la creazione di nuovi format musicali che vadano ad avere una controparte “fisica” fatta secondo i parametri di multiterritorialità perpetrati , di cui non posso anticipare troppo i dettagli. Cercheremo di incrementare il numero di artisti “trasparenti” del roaster, spaziando nel mondo e cercando di incrementare la loro visibilità grazie alle collaborazioni dirette con fondazioni ed enti estere, insomma c’è tanta carne al fuoco che ci darà del filo da torcere per parecchio tempo, ecco perchè ci definiamo ancora in “fase beta”. Poi, ovviamente, siamo aperti a qualsiasi novità e collaborazione che possa potenziare la nostra efficacia, i finanziatori e soprattutto investitori sono sempre e comunque ben accetti, la nostra tavola è imbandita e se si è uniti tutti possono sedersi, a patto che non chiedano doppia razione!

 

Cosa ne pensi del web radiocomando?

L’idea si fonda su principi a mio parere più che validi, l’obiettivo è quello di promuovere la webradio in tutto il suo potenziale, enfatizzandone le doti, fornendo servizi mirati alla crescita del mezzo. Un passo fatto è stato quello di parificare il gap ideologico per cui, per moltissimi, la webradio sia imparagonabile rispetto alla più classica radiofonia tradizionale. Impresa questa che trova soluzione solo confrontando le due realtà nella pratica e questo, assegnando un numero, un canale, ad ogni radio iscritta, indipendentemente dall’essere simulcast FM o puramente web, accade nel web radiocomando. E’ un progetto serio che merita di poter affermarsi anche a livello economico, è un servizio e come tale, per quanto offerto gratuitamente, non può limitarsi a questo e per crescere, come ogni attività, ha bisogno di liquidità innanzitutto. La sua crescita corrisponde a quella della qualità di servizio e di conseguenza alle possibilità offerte per chi è interessato. Noi come webradio, più che dimostrare di essere paragonabili alle radio FM, miriamo a prenderne le distanze il più possibile, anche concettualmente come mezzo, vogliamo prendere le distanze anche da certe webradio italiane che soffrono l’imprinting FM più che rappresentare una loro identità univoca e conscia dei potenziali latenti del mezzo webradiofonico, ma nonostante questo riteniamo che il web radiocomando possa essere utile anche alla nostra causa perchè, grazie allo stesso principio di randomizzazione, permette ad un ascoltatore sia di poter scegliere che di poter navigare casualmente sul nostro canale, il n°9 per intenderci, poi se saremo bravi come webradio, riusciremo anche dal web radiocomando, ad incuriosire e fidelizzare l’ascoltatore portandolo a scoprire non solo il flusso audio ma anche tutto il resto, includendolo anche all’interno del nostro circuito. Quindi, riassumendo: viva il web radiocomando!!

 

Un abbraccio a tutta la famiglia di Radio Sardegna Web ed in bocca al lupo per il futuro

Parte la maratona 2015 di “Le radio per 30 ore per la vita”

Comunicato stampa inviato da Eugenio Ceriello di Radio Stonata, canale 285 del WebRadioComando

Anche quest’anno Trenta Ore Per La Vita avrà il supporto delle radio private in FM e web con una maratona di speakers, intrattenimento e solidarietà. Organizzata da Radio Stonata, la maratona partita alle 16:00 di sabato 18 aprile e continuerà senza interruzioni fino alle 23:00 di domenica 19. Tanti speakers a staffetta per intrattenere, informare, e raccogliere fondi per il progetto Home. Come ogni anno la maratona è divisa in moduli tematici, e come di consueto sono tantissimi gli ospiti attesi per un appello. Le “Radio per 30 ore per la vita” si uniscono ogni anno per due giorni rinunciando alla consueta programmazione per diventare una vera e propria syndacation di solidarietà.

 


Quest’anno la maratona sarà ascoltabile su:

 

 

Radio Stonata – Canale 285 WRC
Radio Gaia – Canale 135 WRC
Radio Monte Altino
Radio Amica FM
Radio Albatro – Canale 114 WRC
Radio Rock Day
Radio Mille Cuori – Canale 34 WRC
NV Radio – Canale 10 WRC
MG Radio – Canale 22 WRC
Radio Opera d’arte – Canale 14 WRC
Radio Diffusione Calore
Hop Pop Radio – Canale 277 WRC
Radio Stella Cittá
Dimensione Radio
Radio Azzurra 88 Rete Liguria

 

 

Vivi 30 ore di spettacolo e solidarietà con Le Radio Per Trenta Ore Per La Vita e interagisci live con la diretta via Twitter @RadioPer30ore

Mediterraneo Advisor SRL avvia il processo di incubazione del WebRadiocomando

Pubblico il testo di un comunicato stampa che mi riguarda direttamente:

Mediterraneo Advisor investe nel progetto d’impresa WebRadioComando, settore editoria, media & intrattenimento, dello startupper palermitano Fabrizio Mondo.

WebRadioComando è un aggregatore di web radio e di radio FM in simulcasting. Ad ogni radio iscritta al circuito del WebRadioComando, viene attribuito un numero di canale, che è univoco e contraddistingue la radio tra le altre.

Esattamente come avviene per i canali televisivi analogici e in modo più diffuso con il digitale terrestre, il numero è l’unico dato da comunicare agli ascoltatori.

WebRadioComando si distingue per tre caratteristiche fondamentali:

1. UNICITA’, e’ un progetto unico al mondo nel suo genere che puo’ diventare una tecnologia universale

2. L’IMPRENDITORE DI RIFERIMENTO : motivato ed una autorita’ riconosciuta nel settore delle webradio

3. CASH-FLOW : pur essendo un progetto in fase di pre-seed ha gia’ alcuni sponsor che hanno creduto nel progetto

“Ringrazio Mediterraneo Advisor che ha creduto nel mio progetto” afferma Fabrizio Mondo, “le competenze trasversali della società nello sviluppo d’impresa saranno assolutamente fondamentali per la creazione di un’attività importante nel settore della radiofonia su Internet”.

Attraverso tale accordo si punta inoltre a sostenere e accompagnare nuove e innovative idee imprenditoriali provenienti da startupper siciliani delle quali Omnia Consulting curerà la pianificazione strategica e documentale mentre Mediterraneo Advisor, advisor esclusivo del fondo di venture capital e private equity “Equi Mediterraneo Fund”, sarà il supporto allo sviluppo e all’accelerazione dei progetti.

Mediterranero Advisor srl e’ advisor esclusivo del fondo di venture capital/private equity Equi Mediterraneo Fund, fortemente focalizzato sul centro-sud Italia e l’intera area del Mediterraneo; nonche’ advisor riservato di altri tre fondi di investimento, uno dei quali attivo nel settore dell’immobiliare.

Webradiocomando : www.webradiocomando.it

Mediterraneo Advisor : www.mediterraneoadvisor.it

Equi Mediterraneo Fund : www.equimediterraneofund.eu

La mia soddisfazione per il sodalizio stipulato tra me, creatore del WebRadiocomando e Mediterraneo Advisor SRL è molto grande. Sono convinto che tale partnership consentirà al web radiocomando di crescere e puntare a diventare uno standard per il settore.

 

Web Radio Festival – Roma 14 Giugno 2015

Cari internauti ho il piacere di comunicarvi di essere stato invitato da Giorgio D’Ecclesia di RadioSpeaker.it al Web Radio Festival.

Il web radio festival è un evento, organizzato a Roma al Teatro centrale il 14 Giugno 2015, incentrato sulle web radio, dove verrà votata la migliore stazione, il miglior podcast ed altre categorie.

All’interno del comunicato stampa, che potete scaricare da qui: SCARICA COMUNICATO è indicato da chi verrà composta la giuria:

La giuria tecnica selezionata per decretare la miglior Web Radio e i migliori conduttori radiofonici è di altissimo livello: tra i giudici Fabrizio Tamburini (Station Manager di M2o), Claudio Astorri (Station Manager & Consulente Radiofonico), Dario Spada (Di Radio 105), Fabrizio Mondo (Autore del libro “Creare e Gestire una Web Radio Professionale”).

Invito tutte le radio ad iscriversi velocemente al contest dal sito Internet www.webradiofestival.it, io ci sarò, e la tua radio?

1 2 3 52